Esclusiva

Luglio 20 2022
A giugno il panorama della disinformazione si frammenta. Netto calo delle notizie false a tema Ucraina

Nell’ottavo report mensile sulla disinformazione in Italia a cura di IDMO sono state analizzate le notizie false più diffuse online

A giugno, in Italia, cala la disinformazione sull’Ucraina, stabile quella sulla pandemia, cresce quella su politica e comunità LGBTQ+.

I cinque progetti editoriali italiani che hanno pubblicato contenuti di verifica dei fatti, e che hanno contribuito a questo report*, hanno pubblicato, a giugno 2022, un totale di 224 articoli di fact-checking. Di questi, 51 – il 23% – hanno avuto per oggetto casi di disinformazione riguardanti la guerra in corso in Ucraina.

La percentuale risulta quasi dimezzata rispetto al 45% rilevato a maggio, e conferma un generale calo dell’attenzione rivolta al conflito, dopo il picco del 70% raggiunto a marzo e il 56% di aprile. Questa tendenza rispecchia quanto rilevato a livello europeo, come mostra l’ultimo report EDMO.

Seppur in lieve aumento, si mantiene complessivamente stabile la percentuale di articoli dedicati alla pandemia di Covid-19, che a giugno è arrivata al 20%, dopo il 17% di maggio, il 19% di aprile e il 15% di marzo. Sembra quindi, almeno per ora, che la nuova “ondata estiva” che sta colpendo il Paese non abbia influenzato in modo significativo l’andamento della disinformazione.

A giugno il panorama della disinformazione si frammenta. Netto calo delle notizie false a tema Ucraina

La maggior parte degli articoli più letti a giugno, secondo i dati raccolti dai progetti che hanno contribuito a questo report, hanno avuto per oggetto i vaccini e la pandemia di Covid-19.

Disinformazione sui vaccini

No! Massimo Galli non ha ritenuto di rivedere le sue convinzioni sui vaccini anti Covid-19

Questa tabella non dimostra che i vaccini anti-Covid hanno causato «76.000 morti»

No, il vicepresidente esecutivo di Pfizer Rady Johnson non è stato arrestato

La sindrome di Ramsay Hunt di Justin Bieber non è stata causata dal vaccino COVID-19

Anomalie vaccinali? Cosa c’è che non va nell’intervento di Frajese alla Camera

Altre notizie false o fuorvianti particolarmente apprezzate dai lettori hanno riguardato il panorama della politica italiana, caratterizzato a giugno dal voto per le elezioni amministrative e da tensioni governative e parlamentari in merito ad alcune nuove norme, come la messa a gara delle concessioni balneari.

A giugno il panorama della disinformazione si frammenta. Netto calo delle notizie false a tema Ucraina

Leggi il report completo QUI

* Progetti che hanno contribuito a questo report: BlastingNews, Bufale.net, Facta, Open, Pagella Politica